The Irish Pub
Welcome to Milano, Ireland.

Immaginate un locale smontato pezzo per pezzo a Cork e ricostruito tal quale a Milano. Ecco, il Murphy´s Law è nato così. Nessuno ha mai saputo quante pinte ci sono volute per farsi venire un´idea del genere.
Sta di fatto che ogni pezzo del locale proviene dall´Irlanda: le pietre del pavimento, sedie, tavoli, banconi, spillatrici, bicchieri, giornali, mobili in legno massiccio...E sta di fatto che con il trasloco si è infuso nel locale il più puro spirito irlandese, fermentato con le due uniche leggi veramente uguali per tutti, quella di Edward Murphy e quella della nera Murphy´s, dando vita a un´irresistibile miscela di aeronautico amore a primo sorso (e morso).
Con i magici Pier, Dee e Jacopo alla regia, il Murphy´s è una seconda casa, accogliente nel suo tipico arredamento in legno massiccio, atmosfera unica, ospitalità indimenticabile, dove birra, musica e divertimento scorrono a fiumi.
Un posto dove, tra grandi verità e piccole storie, ci si gode la compagnia, tutto il calcio sul mega-schermo, dj e karaoke, eventi e feste a tema, come l´immancabile S. Patrick Day.70 posti a sedere, aperto 7 giorni su 7, dalle 12 alle 2, weekend dalle 13 alle 2. Ah, se volete navigare gratis, il Wi-Fi è aperto a tutti, come sanno bene i nostri vicini di casa.
Insomma, giratela come volete ma alla legge di Murphy non si sfugge.
E allora tanto vale godersi una Murphy´s, fresca come si deve.

Storia

Sulle origini del Murphy´s Law, la storia si confonde con la leggenda.
Si sa per certo che fu aperto il 14 aprile 1997, da Ronan Leonard, irlandese doc, nato a Cork, patria d´origine della Murphy´s Irish Stout.
Ronan prese alla lettera l´idea di portarsi a Milano un pezzo della sua Irlanda. Indeciso su quale pezzo scegliere, li portò tutti: dalle antiche lastre di pietra nera irlandese per i pavimenti, ai mobili in legno massiccio, le luci, le pareti in legno, le spillatrici originali ecc. Si racconta che in via Montevideo arrivarono tre enormi autocarri e alcuni ragazzi dall´Irlanda del Nord che, smontato il pub a Cork lo ricostruirono a Milano, di giorno, stramazzando di pinte di notte.
Da allora il Murphy´s Law è ambasciatore degli Irish pub in Italia. E oggi, grazie alla nuova gestione di Pier, Deirdre (Dee) e Jacopo, al Murphy´s Law fin dal primo giorno, il pub è tornato al suo originario, fulminante splendore, quello premiato per 3 anni consecutivi come miglior pub d´Italia.
Visitato da grandi personaggi dello spettacolo, dello sport, della politica e della moda, il pub è ancora nel cuore di Ronan Leonard, che ogni tanto trovate a sorseggiare la sua Murphy´s.